cheap christian louboutin , christian louboutin sale, Cheap Michael Kors, Michael Kors Australia, cheap mk, cheap north face, cheap north face jacket, cheap moncler, moncler uk outlet, cheap moncler, moncler uk outlet, cheap moncler jackets, cheap ralph lauren';
Volontariato In Italia | Senior Plus

Volontariato In Italia

CODICE PROGETTO:

 IT-ROMA-01

 

ORGANIZZAZIONE:

OLTRE

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

OLTRE è una cooperativa sociale che si occupa dal 1992 di disabilità, minori, musicoterapia e anziani 

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

invecchiamento attivo

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

Il complesso di edilizia popolare sito nel quartiere periferico di Ponte di Nona è un progetto sperimentale, iniziato nel 2012, ideato e finanziato dal Dipartimento V, politiche sociali di Roma Capitale, che ne segue e monitora lo sviluppo. Il progetto ospita nei 99 appartamenti persone over 65, ciascuno nel proprio appartamento. In uno degli appartamenti è prevista una residenza condivisa per 6 persone anziane, e  nel piano terra di uno dei palazzi è stato organizzato uno spazio culturale e sportivo a disposizione di tutti.

Palestra

Lo spazio comune è un grande salone di 400 mq° , adibito a Palestra con grandi vetrate e macchinari sportivi, e viene gestito nelle ore pomeridiane con attività di Active Aging come: ginnastica dolce, ginnastica posturale, corsi di danza e tango…Personale specializzato prepara un programma personalizzato per ogni persona anziana che lo richieda.

 

Spazio socio-ricreativo

Accanto allo spazio sportivo è stato allestito un Angolo caffè, con comodi divani e poltrone, tavoli per giochi di carte e la proposta di attività laboratoriali come: laboratorio di canto, laboratorio di arti figurative, spazio per l’organizzazione di feste e “pizzate” di gruppo, serate danzanti… In questo spazio si svolgono convegni ed approfondimenti su temi di interesse e si organizzano gite nel territorio di Roma e provincia

All’interno dello spazio è attivo 1 Sportello di Ascolto psicologico e 1 Sportello di Segretariato sociale .

 

Spazi esterni

L’adiacente  spazio esterno in estate è attrezzato con sdraio, gazebo e adornato di piante, è lo spazio del relax e di laboratori di falegnameria (poltrone da giardino realizzate con materiale riciclato)  di giardinaggio ed orto, nonché la pista da ballo per serate estive.

All’interno di questo spazio sono impiegati 1 Assistente sociale coordinatrice, 1 psicologo,1 educatrice/animatrice, 4 operatore sportivi specializzati, tirocinanti, volontari. Obiettivo di questo spazio è combattere l’isolamento della persona anziana, promuovendo occasioni di incontro e condivisione,  favorire un processo di invecchiamento attivo stimolando il mantenimento delle capacità fisiche e mentali attraverso lo sport e l’organizzazione di attività culturali e di socializzazione.

 

Il modello co-housing

La scelta della residenzialità condivisa si differenzia dal cohousing ma ne sposa l’assunto di base: è un modello di residenzialità che offre la possibilità di offrire una risposta al  bisogno di avere una abitazione dignitosa pur se in condizioni economiche difficili, e il bisogno di vivere in sicurezza seppure limitati nelle proprie capacità, e allo stesso tempo di essere e sentirsi protagonisti del proprio benessere e di quello degli altri membri della coabitazione, attraverso l’autodeterminazione di regole, organizzazione, attività e progetti del proprio abitare. L’aiuto reciproco e la responsabilizzazione rispetto agli argomenti del vivere in comune e condividere sono elementi dirimenti che chiamano in causa la persona nel mantenimento delle proprie capacità relazionali e decisionali, favorendo da una parte quel mantenimento della vita attiva e partecipativa citato dall’OMS, e d’altra parte fornendo anche al contesto sociale un buon modello cui ispirarsi per la costruzione di modelli di sviluppo compatibili e accoglienti per una società sempre più composta da persone anziane. Al momento nella casa risiedono 6 persone anziane, e gli operatori si alternano 7 giorni su 7 in turni che prevedono la presenza per la preparazione del pasto diurno e serale, nonché la presenza settimanale di una coordinatrice assistente sociale con reperibilità telefonica. Finalità del progetto è offrire un nuovo modello di tipologia residenziale di dimensioni familiari, in forma di semi-autogestione per  persone anziane con problemi alloggiativi ed economici indicate dai Servizi Sociali committenti del servizio.

 

DOVE:

Nuova Ponte di Nona, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

 IT-ROMA-02

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa sociale agricola  integrata G. Garibaldi

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La cooperativa incoraggia il ribaltamento del paradigma “più abilità più accesso al lavoro, meno abilità più assistenza”. La sua missione principale è la definizione di un percorso di cura individualizzato finalizzato all’inclusione lavorativa di giovani con disturbi dello spettro autistico nel settore agricolo e agrituristico. La sede operativa è il casale denominato “Casa delle autonomie”, frequentata da associazioni dei familiari, insegnanti, volontari, i ragazzi con disabilità e i loro compagni dell’Istituto Tecnico Agricolo Statale – ITAS G. Garibaldi che ospita la Casa.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

agricoltura multifunzionale, disabilità ed inclusione

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

-          attività agricole nell’orto con i giovani disabili (raccolta, semina, irrigazione, pulizia…); è soprattutto durante la mattina che vengono raccolti i prodotti freschi dell’orto per essere utilizzati nella Trattoria e venduti al mercato

-          laboratori di cucina durante i quali, con la supervisione del cuoco, i giovani disabili preparano i prodotti per la preparazione dei pasti in cucina (lavare e tagliare le verdure, sbucciare la frutta ecc…). Apparecchiare, sparecchiare e servire ai tavoli sono parte integrante del laboratorio e del processo all’avviamento professionale nel campo della ristorazione dei giovani

-          i ragazzi della cooperativa si occupano di vendere i prodotti freschi raccolti nell’orto ai cittadini del quartiere  

-          Trattoria gestita dai giovani disabili e aperto a persone esterne per pranzo e cena. È molto visitata soprattutto la sera, durante la primavera e l’estate

 

DOVE:

Vigna Murata, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-03

 

ORGANIZZAZIONE:  

Cooperativa ISOLAVERDE

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La cooperativa sociale ISOLAVERDE è una Onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) costituitasi nel febbraio 2003. Attualmente, in sintonia con le sue finalità statutarie, gestisce un centro di accoglienza per persone in situazione di fragilità sociale, prevalentemente di etnia Rom, rifugiati, esuli politici ecc., con lo scopo di migliorarne la qualità della vita e promuovere processi di integrazione e sviluppo sociale. La cooperativa promuove e organizza, anche in collaborazione con Organismi e altri Enti, sia pubblici sia privati, incontri, seminari, eventi culturali. La cooperativa per svolgere la sua attività si avvale di figure professionali differenti per competenze e formazione: tra loro vi sono infatti educatori, laureati in scienze politiche e relazioni internazionali, psicologi, medici, infermieri, ecc., oltre al personale amministrativo e tecnico. Utile, al fine di favorire e mantenere il buon funzionamento di un così variegato gruppo di lavoro, particolarmente in situazioni di questo tipo, si è rivelata la collaborazione professionale con una psicoterapeuta esperta nel lavoro coi gruppi. La cooperativa ha inoltre attivato una fitta rete di rapporti di collaborazione e interazione con le altre istituzioni pubbliche: Ospedali, Carabinieri, Viglili Urbani, ASL, NAE, Istituti Scolastici e di Fromazione, ecc. oltre che con le altre realtà dell’associazionismo presenti sul territorio. Al fine di assicurare il miglior funzionamento della struttura che gestisce, la cooperativa si avvale inoltre di professionalità tecniche specifiche, che assicurano il perfetto funzionamento di alcuni degli impianti presenti nel centro (impianto per la potabilizzazione dell’acqua di pozzo e impianto per la depurazione delle acque reflue), come pure accade nel caso in cui si rendano necessari interventi specifici di manutenzione straordinaria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

migranti, integrazione

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

L’idea di fondo dei propri centri di accoglienza è quella di fornire agli ospiti, migranti forzati in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato, un’esperienza che incida profondamente nei loro percorsi personali, aiutandoli nella ridefinizione tanto dell’immagine di sé, quanto del progetto di vita che li ha condotti in Italia. Il tempo che trascorrono nel centro è essenzialmente un tempo vuoto e sospeso, in attesa che altri decidano il loro destino, riconoscendo o meno la legittimità del loro progetto migratorio. In questa attesa non possono lavorare, devono attenersi a norme e leggi che sono loro estranee e spesso incomprensibili, devono adeguarsi ad una vita di comunità e rassegnarsi a dipendere da altri per la gestione della vita quotidiana (pasti, abiti, medicine, ecc.). Il nostro obiettivo principale è quello di trasformare questa sorta di limbo in un’esperienza significativa, specialmente dal punto di vista sociale e culturale. La sospensione forzosa delle normali attività e preoccupazioni (trovare un lavoro e una casa, mandare denaro ai parenti rimasti nel paese di origine) dovrebbe diventare, nelle nostre intenzioni, uno spazio fruibile per l’esplorazione di dimensioni personali ancora insondate per soggetti che, nella maggior parte dei casi, hanno una provenienza socio-culturale svantaggiata e dispongono di strumenti culturali sostanzialmente inadeguati alla vita in Europa. Studiare l’Italiano, ma anche aprirsi ad esperienze di comunicazione complesse (musica, cinema, teatro, ma anche gruppi condotti da psicologi), sperimentare forme di solidarietà e tolleranza e anche informarsi sui propri diritti e doveri come potenziali cittadini europei, occuparsi della propria salute fisica e anche scoprire l’influenza degli aspetti psicologici, queste sono le nostre proposte per “arredare” il tempo vuoto. La dimensione di vita comunitaria è lo strumento principale della nostra azione trasformativa e l’oggetto privilegiato delle nostre osservazioni.

 

DOVE:

Morlupo (Roma)

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-04

 

ORGANIZZAZIONE: 

Associazione Culturale CICUE

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

Il C.I.C.U.E. (Centro di Iniziativa Culturale per l’Unità europea) è un’associazione di volontariato senza fini di lucro, nata a Roma nel 1988 con l’intento di sviluppare progetti a sostegno di una Europa dei cittadini. In particolare si è caratterizzato, sin dall’inizio, per la realizzazione di attività e progetti volti a promuovere la partecipazione dei giovani alla società civile.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e giovani

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

Il Centro X è nato nel 2002 per dare una risposta ai bisogni dell’infanzia e dell’adolescenza della zona Ponte Galeria-Latte Sano grazie al Municipio XI (ex XV) del Comune di Roma che ha previsto all’interno del 2° piano territoriale per l’attuazione della legge 285/97 la realizzazione di un Centro di quartiere finalizzato alla socializzazione e aggregazione in questa zona.  Dal 2016 il progetto è stato revisionato e ha riaperto al pubblico con il nome di “CAG PIANA DEL SOLE”. Qui i bambini e i ragazzi dai 6 ai 18 anni, e non solo, possono trovare uno spazio multifunzionale di socializzazione e integrazione in grado di supportare la crescita della persona, la costruzione del proprio progetto personale, lo sviluppo degli interessi individuali, la riappropriazione dello spazio urbano e la nascita dello spirito di gruppo. Il Centro X è un punto di incontro che funge da fulcro e catalizzatore degli interessi, delle aspirazioni, dei sogni e dei bisogni dei ragazzi e rappresenta una risposta ai fabbisogni del vivere quotidiano.

DOVE:

Ponte Galeria-Latte Sano, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-05

 

ORGANIZZAZIONE:

CEMEA del Mezzogiorno onlus

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

C.E.M.E.A del Mezzogiorno (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva) è una associazione educativa con oltre 50 anni di storia a Roma e in Italia.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e adolescenti

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Linkiostro è un centro di socializzazione, integrazione giovanile e supporto scolastico del Municipio Roma VIII. È aperto tutti il lunedì e il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 19 mentre il Mercoledì e Venerdì dalle 15 alle 18.30 per dare una mano ai più giovani con lo studio. È uno spazio per incontrarsi, parlare, conoscersi, sperimentare, studiare, scoprire, partecipare, proporre. Il Centro si propone come un luogo che, si presta a divenire un punto di riferimento per ragazzi e adolescenti, per l’intero territorio, organizzato come organismo polivalente capace di rispondere ai bisogni di socializzazione. Si intende stimolare nei giovani un maggiore livello di conoscenza di se stessi e del proprio ambiente, per favorire  lo sviluppo di capacità personali e di gruppo. Esso è il luogo privilegiato dell’incontro, dello scambio educativo tra ragazzi e operatori ma anche centro di accumulo di saperi attraverso i laboratori, che si intrecciano in un unico contesto con i momenti ricreativi, ludici, di libero incontro. Le attività sportive organizzate e proposte con modalità non tradizionali introducono spazi e tempi di gioco e condivisione ma anche il momento della sfida e della scoperta di sé. Il centro è inteso come luogo privilegiato per l’esperienza ludico-educativa. Il gioco, libero e/o strutturato, costituisce, a nostro parere, il “topos” ideale nel quale, il ragazzo, può esprimere la propria personalità, può sperimentare la creatività e le potenzialità individuali, può acquisire competenze “sociali”, al fine di saper “progettare” il proprio futuro. Educare, significa rapportarsi con la pluralità di tutte le funzioni specifiche dell’individuo mediante proposte esperienziali.
Più ampiamente, il Centro deve considerarsi uno spazio alternativo di ordine promozionale che consente al ragazzo/a di essere e di sentirsi supportato nelle personali “difficoltà evolutive” e/o di non rompere, in un momento di isolamento e criticità, i rapporti con il sociale e, ancora, di sviluppare relazioni quotidiane positive.

 

DOVE:

San Paolo, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-06

 

ORGANIZZAZIONE:

CEMEA del Mezzogiorno onlus

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

C.E.M.E.A del Mezzogiorno (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva) è una associazione educativa con oltre 50 anni di storia a Roma e in Italia.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e giovani

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Il Centro Aggregativo Myo Spazio vuole essere un progetto che promuove e sostiene il processo di crescita e di sviluppo per favorire il protagonismo giovanile e più in generale l’empowerment di comunità. L’impostazione del progetto restituisce centralità alle finalità indicate dalla legge 285 agli articoli  6 e 7 , in quanto rappresenta una reale innovazione rispetto ai tradizionali spazi per ragazzi organizzati da adulti, poiché il Centro si configura come uno spazio per incontrarsi, per socializzare, per progettare e realizzare tra pari (peer education) in un clima di scambio e di accettazione reciproca; è un luogo di crescita che garantisce una reale attenzione ai bisogni, ai desideri e sogni espressi dai ragazzi, lasciando piena autonomia (e accompagnando) alla progettazione individuale e di gruppo.

Gli obiettivi che il presente progetto intende perseguire si possono suddividere, per chiarezza espositiva, nelle seguenti aree:

 

-   aprire spazi di espressione e progettazione;

-   sviluppare il protagonismo e la partecipazione nel rispetto di ogni diversità

-   stimolare una mobilità sul territorio di appartenenza;

-   offrire, al di fuori del contesto scolastico, spazi e opportunità per arrivare a comprendere i propri bisogni e capacità, esprimerli in maniera progettuale e organizzarsi per soddisfarli, sia individualmente che in gruppo;

-   permettere la costruzione condivisa di spazi di espressione attraverso attività laboratoriali;

-   incrementare la fiducia nel determinare il proprio futuro (empowerment personale) contro la passività e il senso d’impotenza;

-   incentivare le competenze dei singoli per valorizzare la partecipazione alla vita sociale;

-   sviluppare e promuovere la formazione di giovani volontari che possano impegnarsi in attività socio-culturali e ludico-ricreative a favore della comunità, attraverso la presentazione degli ideali e dei principi della solidarietà e della cittadinanza attiva;

-   stimolare la libera aggregazione sia in ambito scolastico che sul territorio e favorire la loro partecipazione e capacità di presa di parola circa le scelte politiche e culturali che li riguardano;

-   progettare e realizzare percorsi in contrasto a comportamenti anti-sociali, violenti o razzisti (che rischiano di sfociare spesso in atti di bullismo o micro-criminalità), attraverso attività che prevedano un impiego alternativo e “sano” dell’uso dell’aggressività giovanile, come corsi di arti marziali, laboratori teatrali  e attività di gruppo finalizzate all’integrazione;

-   far conoscere i programmi europei rivolti ai giovani e favorirne la partecipazione.

 

DOVE:

Roma 70, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-07

 

ORGANIZZAZIONE:

CEMEA del Mezzogiorno onlus

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

C.E.M.E.A del Mezzogiorno (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva) è una associazione educativa con oltre 50 anni di storia a Roma e in Italia.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e giovani

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Il Centro Aggregativo Giovanile Fenix19 è un servizio del Municipio V di Roma, attivato con il contribuito della legge 285/97 su infanzia e adolescenza. Il centro promuove e sostiene il processo di crescita e di sviluppo per favorire il protagonismo giovanile e più in generale l’empowerment di comunità. Non un’azione, quindi, che intenda unicamente intervenire su una situazione di crisi o disagio già conclamato, ma che promuova la crescita dell’individuo nella sua interezza, nella direzione di uno sviluppo armonico della sua personalità  nei confronti di tutti gli altri attori sociali che fanno parte della sua vita (nella chiave della promozione del benessere). L’impostazione del progetto restituisce centralità alle finalità indicate dalla legge 285 agli articoli  6 e 7 , in quanto rappresenta una reale innovazione rispetto ai tradizionali spazi per ragazzi organizzati da adulti, poiché il Fenix 19 si configura come uno spazio per incontrarsi, per socializzare, per progettare e realizzare tra pari (peer education) in un clima di scambio e di accettazione reciproca; è un luogo di crescita che garantisce una reale attenzione ai bisogni, ai desideri e sogni espressi dai ragazzi, lasciando piena autonomia (e accompagnando) alla progettazione individuale e di gruppo.

 

DOVE:

Pigneto, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-08

 

ORGANIZZAZIONE:

CEMEA del Mezzogiorno onlus

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

C.E.M.E.A del Mezzogiorno (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva) è una associazione educativa con oltre 50 anni di storia a Roma e in Italia.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e bambini

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Le Case delle Arti e del Gioco sono un servizio del Municipio V di Roma sostenuto dalla legge 285/97 sull’infanzia e adolescenza. La Casa delle Arti e del Gioco è uno luogo per bambini e ragazzi dai 4 agli 11 anni dove rivalutare il gioco come forma di crescita, socializzazione ed espressione di sé; spazi a disposizione dei bambini, in cui questi possono esprimersi partecipando direttamente sia alla strutturazione che alla definizione delle attività che vi si svolgono. 

E’ una Casa delle Arti  perché attraverso la pittura, la manipolazione, l’approccio a tecniche semplici e alla portata di tutti, ai bambini  e ai ragazzi è offerta la possibilità di esprimersi a proprio modo, esplorare la propria fantasia e progettare con l’aiuto degli educatori il modo per realizzare e costruire quanto hanno immaginato.

E’ una Casa del Gioco perché è un luogo dove si ricerca e recupera, in un percorso di scambio intergenerazionale e interculturale, il patrimonio ludico tradizionale, utilizzando materiali poveri per costruire giochi e giocattoli valorizzando la creatività e le risorse dei bambini. E’ soprattutto una Casa, cioè un luogo in cui si viene accolti, dove i bambini sono seguiti in un percorso di crescita personale che tiene conto dei bisogni e delle specificità di ognuno, dialogando con la famiglia e  con la scuola. 

La Casa delle Arti e del Gioco accoglie bambini e preadolescenti quindi, ma si rivolge alla scuola e alla famiglia con l’obiettivo di supportare e rinforzare corrette pratiche educative, promuovendo lo scambio di competenze e la collaborazione tra le principali agenzie formative di riferimento.

  

All’interno delle Case si trovano:

 

  • l’angolo della pittura e del disegno;
  • uno spazio dedicato ai giochi da tavolo;
  • l’angolo della bellezza e del travestimento;
  • l’angolo morbido per la lettura e per il relax;

  

Le Case propongono inoltre:

 

  • Sostegno scolastico individuale e di grupp
  • Giochi di gruppo organizzati dagli operatori
  • Laboratori Manuali: per costruire ed inventare con diversi materiali (creta, legno, materiali di recupero, elementi naturali)
  • Laboratori Espressivi: canto, musica, danze popolari, teatro
  • Centri Ricreativi (Estivi ed Invernali)
  • Feste di compleanno
  • Laboratori nelle scuole Ludobus per portare i giochi delle “case” nel quartiere
  • Feste scolastiche

 

DOVE:

Torpignattara, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-09

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa META

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La Meta Soc. Cooperativa Sociale Onlus, nata nel 1980, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio e da questo riceve ulteriori stimoli ed informazioni per un processo continuo di confronto e miglioramento delle risposte e la creazione di nuove. L’obiettivo principale della Cooperativa è, infatti, quello di contrastare ogni forma di disagio, promuovendo il benessere e la dignità di individui e tutelandone i diritti di cittadinanza. Le sue attività si possono raggruppare in si possono raggruppare in quattro aree tematiche: Minori; Anziani; Diversamente abili; Inclusione sociale;  Psichiatria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e giovani

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Operativo dal 1998, Meta il Centro ha come obiettivo la promozione del benessere di preadolescenti, adolescenti e giovani adulti e la prevenzione di ogni tipo di disagio psicosociale. La programmazione è concordata con l’assistente sociale del Municipio Roma VII responsabile dell’intervento e prevede il confronto diretto con tutti i soggetti coinvolti: ragazzi, genitori, insegnanti, Servizi Sociali, ASL, associazioni; particolarmente importanti sono le funzioni di sportello di ascolto e osservatorio sociale, che consentono di dare risposte sempre attuali ai bisogni dei giovani e della comunità. Il servizio, destinato ai giovani da 11 a 18 anni e giovani adulti, è finanziato dal Municipio Roma VII (fondi della legge 285/97), ed è quindi gratuito per gli utenti.

Il progetto per l’aggregazione e il protagonismo giovanile si sviluppa su quattro dimensioni operative.

 

Centro di aggregazione giovanile

Uno spazio di circa 200 mq, nei pressi del Parco della Caffarella. All’interno del Centro sono disponibili uno spazio libero per la socializzazione, uno spazio-tempo protetto per lo studio e uno spazio d’ascolto. Sono inoltre a disposizione: postazioni multimediali; spazio lettura (libri e fumetti); angolo relax; sala prove insonorizzata; ping pong; biliardino; Playstation 2 e 3; materiali per pittura, disegno, giochi, etc. lo spazio funge anche da ufficio coworking, spazio co-art e fab-lab.

 

Animazione sociale territoriale

Le attività territoriali offrono visibilità al protagonismo e alla creatività giovanile. In particolare, nel corso degli anni, sono state organizzate esibizioni di gruppi musicali; spettacoli teatrali; cortometraggi e video; mostre fotografiche e di pittura; attività creative e attività sportive; scambi europei. Molti eventi hanno previsto l’integrazione con progetti analoghi attivi nei vari territori municipali.

 

Interventi nelle scuole

In collaborazione con le scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio, sono stati attivati moduli di formazione all’ascolto per insegnanti e percorsi diversificati per fascia d’età inerenti tematiche quali l’approccio interculturale, i diritti umani, dinamiche di gruppo e la formazione di tutors attraverso la peer education, indirizzati agli studenti.

 

Giovani adulti

 Da circa 3 anni il centro ha visto la crescita del numero di giovani adulti che lo frequenta. Alcuni gruppi organizzati usufruiscono degli spazi del centro in maniera autonoma ma concordata con l’equipe anche in orari e giorni differenti dalla normale apertura. Molti giovani usufruiscono degli spazi coworking, co-art e fab-lab: gli obiettivi principali di questi contesti sono l’incentivazione e il sostegno dell’imprenditoria giovanile, lo stimolo alla creatività, l’acquisizione di competenze e l’orientamento lavorativo.

 

DOVE:

Colli Albani, Roma

  

_______________________________________________________________________________________

  

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-10

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa META

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La Meta Soc. Cooperativa Sociale Onlus, nata nel 1980, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio e da questo riceve ulteriori stimoli ed informazioni per un processo continuo di confronto e miglioramento delle risposte e la creazione di nuove. L’obiettivo principale della Cooperativa è, infatti, quello di contrastare ogni forma di disagio, promuovendo il benessere e la dignità di individui e tutelandone i diritti di cittadinanza. Le sue attività si possono raggruppare in si possono raggruppare in quattro aree tematiche: Minori; Anziani; Diversamente abili; Inclusione sociale;  Psichiatria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e bambini

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Il Coccodillo spazio Be.Bi. (Benessere Bimbi), istituito nel 2004 in regime di convenzione con il Dipartimento XI del Comune di Roma, nasce nel territorio del Municipio Roma VII. Coccodillo è un servizio che risponde a bisogni educativi e sociali, pensato per favorire lo sviluppo armonico dei bambini e la nascita e la crescita di relazioni significative, tra bambini e adulti e tra bambini e bambini. I servizi offerti sono destinati alle bambine e ai bambini di età compresa tra 18 e 36 mesi, che sono nella lista di attesa per i nidi del Municipio Roma VII; destinatari secondari, ma altrettanto importanti, sono i genitori e le famiglie dei bambini frequentanti. Al servizio si accede tramite ufficio asili nido del Municipio Roma VII. L’équipe di lavoro è composta da una coordinatrice psicologa con funzioni anche di supervisione psicopedagogica al progetto, 2 educatrici ed 1 educatore professionale che si occupano della cura dei bambini in relazione ai loro bisogni fisici ed emotivi e progettano e propongono le diverse attività che costellano la giornata al nido. Il rapporto educatrici/bambino è di 1 educatore per 8 bambini.

 

DOVE:

Arco di Travertino, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-11

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa META

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La Meta Soc. Cooperativa Sociale Onlus, nata nel 1980, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio e da questo riceve ulteriori stimoli ed informazioni per un processo continuo di confronto e miglioramento delle risposte e la creazione di nuove. L’obiettivo principale della Cooperativa è, infatti, quello di contrastare ogni forma di disagio, promuovendo il benessere e la dignità di individui e tutelandone i diritti di cittadinanza. Le sue attività si possono raggruppare in si possono raggruppare in quattro aree tematiche: Minori; Anziani; Diversamente abili; Inclusione sociale;  Psichiatria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e bambini

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Il centro Officina Tempo Libero, nato nel 1999, è un centro ludico educativo che usa il gioco e la creatività come strumento privilegiato per sostenere la crescita e lo sviluppo armonico dei propri piccoli “ospiti”. Il lavoro di gruppo in un contesto non competitivo, unito alla grande capacità di ascolto e mediazione degli operatori/educatori, rendono questo servizio particolarmente efficace nel sostegno allo sviluppo dell’autostima individuale, così importante per il benessere futuro di tutti i bambini. I servizi offerti si possono dividere in invernali ed estivi. Le attività invernali, da ottobre a maggio, includono laboratori tematici divisi per fasce di età e la ludoteca aperta il sabato mattina per i bambini ed anche in genitori. Le attività estive, da giugno a settembre, mirano, attraverso giochi di ruolo, a stimolare situazioni nelle quali il gioco e le attività fisiche sono strumento di collaborazione e coesione del gruppo. Entrambi i servizi sono gratuiti e destinati alle bambine e ai bambini da 3 a 10 anni residenti nel territorio o iscritti nelle scuole del  Municipio Roma VII, o con genitori che lavorano nel Municipio.

 

DOVE:

Arco di Travertino, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-12

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa META

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La Meta Soc. Cooperativa Sociale Onlus, nata nel 1980, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio e da questo riceve ulteriori stimoli ed informazioni per un processo continuo di confronto e miglioramento delle risposte e la creazione di nuove. L’obiettivo principale della Cooperativa è, infatti, quello di contrastare ogni forma di disagio, promuovendo il benessere e la dignità di individui e tutelandone i diritti di cittadinanza. Le sue attività si possono raggruppare in si possono raggruppare in quattro aree tematiche: Minori; Anziani; Diversamente abili; Inclusione sociale;  Psichiatria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Disabiltà

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Accademia Centro Adulti si occupa di adulti con forme di disabilità medio grave, fisica e/o psichica, dai 18 anni in su, residenti nel territorio del  Municipio Roma V. L’obiettivo è sostenere la crescita individuale attraverso una politica dei «piccoli passi», che premia e sostiene i risultati raggiunti, anche nel campo della cura di sé e della gestione della quotidianità. Accademia conta sulla professionalità e competenza di psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, pedagogisti, assistenti domiciliari e Maestri d’Arte. Le attività comprendono gite, attività pratiche e laboratori esperienziali ed educativi: dalla pittura alla falegnameria, dall’artigianato all’educazione ambientale. Sono inoltre organizzati laboratori di Arte Terapia, condotti da una arte terapeuta dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

 

DOVE:

Torpignattara, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

IT-ROMA-13

 

ORGANIZZAZIONE:

Cooperativa META

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

La Meta Soc. Cooperativa Sociale Onlus, nata nel 1980, è particolarmente attenta alle esigenze del territorio e da questo riceve ulteriori stimoli ed informazioni per un processo continuo di confronto e miglioramento delle risposte e la creazione di nuove. L’obiettivo principale della Cooperativa è, infatti, quello di contrastare ogni forma di disagio, promuovendo il benessere e la dignità di individui e tutelandone i diritti di cittadinanza. Le sue attività si possono raggruppare in si possono raggruppare in quattro aree tematiche: Minori; Anziani; Diversamente abili; Inclusione sociale;  Psichiatria.

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Disabilità

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Il Club di Socializzazione è un servizio del Municipio Roma V nato nel 1999 con lo scopo di accogliere un fascia di utenti con disabilità lieve. Il principio che ispira la gestione del Club è quello di fornire ai ragazzi attività e corsi attraverso le quali l’equipe di lavoro (operatori, maestri d’arte e coordinatore) sostiene lo sviluppo emotivo e quello delle capacità relazionali più complesse, per fare in modo che gli stessi ragazzi possano inserirsi più validamente e continuativamente nel contesto e nelle attività della vita di tutti i giorni. L’acquisizione di tali strumenti potrà avvenire attraverso un costante confronto con varie situazioni della vita reale esterna al Club insieme a persone non disabili, confronto nel quale i ragazzi devono essere stimolati ad assumersi delle responsabilità in prima persona.

 

DOVE:

Pigneto, Roma

 

_______________________________________________________________________________________

 

CODICE PROGETTO:

 IT-ROMA-14

 

ORGANIZZAZIONE:

OLTRE

 

DESCRIZIONE ORGANIZZAZIONE:

OLTRE è una cooperativa sociale che si occupa dal 1992 di disabilità, minori, musicoterapia e anziani 

 

CAMPO DI ATTIVITÀ:

Educazione e bambini

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ:

La Ludoteca ”Gioco per Gioco”, al piano terra della Scuola Elementare Saffi, in via dei Sardi 37 Municipio Roma II. Aperta per bambini dai 3 agli 11 anni il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.00 alle 19.00. I laboratori monotematici presso il quartiere Nomentano Italia, il martedì presso la scuola “Brasile” in via Lanciani 45 e il giovedì presso la scuola “Fratelli Bandiera” in piazza Ruggero di Sicilia Municipio Roma II aperti dalle 16,00 alle 18,00. E’ uno SPAZIO CREATIVO per i bambini, perché possano stare insieme e giocare. Gestire una ludoteca significa fare quotidianamente l’esercizio di VEDERE IL MONDO DALLA PARTE DEI BAMBINI. Siamo qui per loro, per vedere le cose con i loro occhi. Potremmo dire che la ludoteca è il posto dove l’apprendimento è mediato attraverso il piacere, dove il piacere, il divertimento, la rilassatezza: sono obiettivi, condizioni da ricercare e raggiungere. La ludoteca è il posto dove ANCHE GLI EDUCATORI SI DIVERTONO…è un posto dove ci sono delle REGOLE, perché senza regole non si può giocare. Anzi è il posto dove si gioca con le regole: perché in ludoteca si impara a fare più attenzione al processo che al risultato. È un posto SPECIALE, dove sappiamo che ognuno è speciale, differente, e non siamo tutti uguali. E c’è anche tempo per tenerne conto. E’ quindi un posto dove sappiamo che le differenze sono faticose ma arricchiscono, e che l’integrazione conviene. Questa è una consapevolezza, un obiettivo da raggiungere, ma anche il metodo attraverso cui si progettano e si strutturano i giochi e le attività. La cooperativa nasce su questa scoperta, inizia a lavorare con servizi sulla disabilità, e del patrimonio accumulato in tanti anni, che continua in altri servizi, fa memoria e tesoro anche in esperienze di servizi diverse come le ludoteche.

Laboratorio di Educazione alla Musicalità

Laboratorio di Pittura

Laboratori sensoriali

Laboratorio di Riciclo

Laboratorio di Falegnameria

Laboratorio di costruzione di burattini

Laboratori di arti visive e manuali

Laboratorio di giardinaggio

 

DOVE:

San Lorenzo, Roma

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Informativa estesa sui cookie. | OK